Paesi Bassi

Vivere e lavorare nei Paesi Bassi

I Paesi Bassi: una terra dove la tradizione si fonde con l'innovazione. Qui potrai vedere capolavori d'arte, mulini a vento, campi di tulipani e sederti in piccoli caffè caratteristici a lume di candela oppure ammirare l'architettura contemporanea, il design d'avanguardia e la vivace ed effervescente vita notturna. Nonostante le sue dimensioni ridotte, i Paesi Bassi sono una delle destinazioni preferite dagli expat che desiderano lavorare per le migliori aziende d'Europa e dare una svolta alla propria carriera in uno dei centri più attivi dell'industria, della cultura e degli affari internazionali!

Trasferendoti qui godrai di un ottimo equilibrio tra il lavoro e la vita privata e potrai far parte di una delle comunità più tolleranti del mondo. Non avrai alcun problema a costruirti una nuova vita nel Paese delle biciclette e del divertimento!

Amsterdam

Amsterdam, capitale dei Paesi Bassi

 

Vivere nei Paesi Bassi

Informazioni principali sui Paesi Bassi:

  • Clima: Grazie alla sua vicinanza con il Mare del Nord e con l'Oceano Atlantico, il clima dei Paesi Bassi è di tipo marittimo temperato: in inverno si registrano temperature minime di 2 gradi, mentre in estate le massime raggiungono generalmente i 21 gradi.
  • Popolazione: I Paesi Bassi contano 17,5 milioni di abitanti.
  • Storia: Noti nel corso dei secoli come popolo di marinai, gli olandesi sono stati controllati nella storia da potenze come la Spagna e la Germania nazista. In seguito i Paesi Bassi sono stati uno dei membri fondatori dell'Unione Europea e della NATO.

Lo sapevi che...?

  1. Il nome "Olanda" con cui ci si riferiva ai Paesi Bassi è stato ufficialmente dismesso nel Gennaio 2020. Non chiamarla Olanda!
  2. È il Paese europeo con la maggiore densità di popolazione
  3. Il 60% della popolazione vive 5 metri sotto il livello del mare
  4. I Paesi Bassi sono il sesto Paese più felice al mondo
  5. Gli olandesi sono considerati il popolo più alto al mondo
  6. Nei Paesi Bassi ci sono oltre 1.000 mulini a vento
  7. Circa l'80% dei bulbi da fiore del mondo proviene dai Paesi Bassi
  8. Il gin è stato inventato dagli olandesi
  9. L'arancione è il colore nazionale
  10. Quasi tutte le carote erano gialle, bianche o viola: sono stati proprio gli olandesi a renderle arancioni!

 

Trovare casa nei Paesi Bassi

Dal momento che nei Paesi Bassi vivono molti expat, non dovrai preoccuparti troppo della scelta del luogo in cui vivere, perché ovunque tu scelga di andare troverai sempre dei compagni di viaggio internazionali.

Ecco alcune delle città preferite dagli expat:

Amsterdam

In quanto capitale dei Paesi Bassi, Amsterdam è la scelta più ovvia per gli expat che vogliano stabilirsi in questo Paese; è anche sede di molte grandi aziende internazionali, che attraggono molti giovani professionisti in cerca di carriera.

In questa città vivace si respira un'aria lungimirante, positiva e accogliente, grazie al suo ambiente inclusivo e sicuro. La qualità della vita è elevata, l'istruzione e i trasporti sono di buon livello e ci sono molti bar, caffè e club dove intrattenersi dopo il lavoro o nei fine settimana: è impossibile non amare questa città!

 

Maastricht

Se sei alla ricerca di una città ricca di offerte culturali e di festival, Maastricht potrebbe rivelarsi la scelta perfetta per te: si tratta di una delle città più sicure dei Paesi Bassi, seconda solo ad Amsterdam e gode di un'atmosfera molto più rilassante e suburbana rispetto alla capitale.

Tra gli abitanti di questa città ci sono molte famiglie e persone anziane, quindi se desideri trasferirti nei Paesi Bassi mantenendo un ritmo di vita tranquillo, ti consigliamo di prendere in considerazione Maastricht: non sbaglierai!  

Maastricht

Maastricht

 

L'Aia

Se la tua priorità è la carriera e stai cercando ottime opportunità di lavoro, ti interesserà sapere che L'Aia è sede di oltre 131 organizzazioni internazionali che spesso sono alla ricerca di talenti multilingue, in particolare nei settori governativi o delle politiche sociali, tra cui la Corte Penale Internazionale e la Corte Internazionale di Giustizia.

Nonostante sia la città più grande dei Paesi Bassi, l'Aia conserva un'atmosfera rilassata e confortevole grazie al suo mix di storia e multiculturalità che l'ha resa molto nota come destinazione preferita dagli expat di tutto il mondo.

 

Rotterdam

Rotterdam è una delle città principali dei Paesi Bassi ma non è molto frequentata dai turisti, il che è un ottimo aspetto da tenere in considerazione se vuoi iniziare la tua nuova vita qui. Dopo essere stata distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale questa città è stata ricostruita e completamente modernizzata, il che le conferisce un'atmosfera molto diversa rispetto alle altre città dei Paesi Bassi.

Grazie alla sua architettura stravagante, ad un costo della vita più basso rispetto ad altre città e alla sua popolazione variegata e liberale è difficile capire perché i turisti non si riversino in questa città, ma per noi expat è meglio così!

 

Il mercato immobiliare nei Paesi Bassi

Proprio come accade in altri Stati europei, anche nei Paesi Bassi c'è una carenza di alloggi a prezzi accessibili, soprattutto nelle grandi città. Ad Amsterdam, ad esempio, gli appartamenti sono costosi e non è facile trovare molte opzioni disponibili; per questo gli expat si rivolgono spesso a un agente immobiliare in cerca di aiuto.

Grazie a diverse associazioni immobiliari è possibile fare domanda per determinati appartamenti in base al proprio reddito: le persone con un reddito più elevato potranno quindi farlo solo per gli appartamenti più costosi e chi ha un basso reddito può richiedere uno degli appartamenti più economici. Tuttavia, gli appartamenti meno costosi sono molto richiesti e ci si deve quindi aspettare molta concorrenza e lunghissimi tempi d'attesa se si vuole trovare un appartamento economico in questo modo.

Se stai pensando di trasferirti ad Amsterdam, aspettati di dover pagare un affitto di circa 1.000 euro al mese; in altre città il costo degli appartamenti è leggermente più economico e può raggiungere i 700 euro mensili all'Aia, 600 euro a Rotterdam e 620 a Maastricht. In questo canone mensile non sono generalmente incluse le utenze come acqua, elettricità e riscaldamento. Alla stipula del contratto ti verrà inoltre richiesto di versare un deposito pari a 2 mesi di affitto.

I contratti di affitto nei Paesi Bassi sono di due tipi: a tempo determinato e a tempo indeterminato. In quelli a tempo determinato viene stabilito un periodo minimo di affitto, di solito da sei a dodici mesi, mentre i contratti a tempo indeterminato non prevedono una data di scadenza prestabilita e consentono quindi una locazione più flessibile e di lunga durata. Assicurati di leggere sempre le clausole contenute nei contratti, in quanto alcuni contratti a tempo determinato consentono la risoluzione anticipata a condizione che tu dia un preavviso sufficiente, che in alcuni casi può essere di solo un mese. Ricorda inoltre che i proprietari sono responsabili della manutenzione generale e dell'assicurazione degli appartamenti e che, come abbiamo accennato, nella maggior parte dei casi dovrai aggiungere al tuo budget mensile anche le utenze, generalmente non comprese nell'affitto.

Su Workwide troverai migliaia di appartamenti all'estero e nei Paesi Bassi!

Deventer

Deventer

 

Cosa fare nel tempo libero nei Paesi Bassi

Per gli olandesi è estremamente importante avere un buon equilibrio tra lavoro e vita privata, per cui questo Paese offre un sacco di attività da fare nel tempo libero, pensate proprio per staccare la spina dalla giornata o dalla settimana di lavoro.

Molti penseranno che i Paesi Bassi non offrano molta natura, dal momento che è uno degli Stati più densamente popolati al mondo, ma non è affatto così! Ci sono molti bellissimi parchi e boschi da esplorare e non si è mai troppo lontani dal mare per godersi una giornata in spiaggia.

Se preferisci riempire il tuo tempo libero di attività culturali, sarai felice di sapere che questo Paese ospita alcuni musei importanti dove potrai ammirare le opere di Rembrandt, Van Gogh o Vermeer. Potrai inoltre goderti delle bellissime passeggiate ammirando l'architettura sia storica che moderna che rendono i Paesi Bassi così unici nel loro mix di passato e presente.

Gli amanti dell'adrenalina potranno divertirsi in alcuni dei migliori parchi di divertimento d'Europa: uno dei più famosi è l'Efteling, ispirato alle fiabe dei fratelli Grimm.

Anche gli eventi e le feste popolari offrono attività per tutti i gusti nel corso di tutto l'anno; ecco le più note:

  • Parata dei Fiori (Bloemencorso)
  • Il Giorno del Re (Koningsdag)
  • Festa d'Olanda
  • Carnevale estivo di Rotterdam
  • Gay Pride di Amsterdam
  • Festa dei Canali di Amsterdam
  • Apertura primaverile dei Giardini di Keukenhof
  • Giornata dei capelli rossi (Roodharigendag)
  • Festival GLOW

 

Il costo della vita nei Paesi Bassi

I Paesi Bassi non sono di certo tra gli Stati europei con un basso costo della vita, soprattutto per chi sceglie di trasferirsi in una delle principali città; è importante tuttavia tenere in considerazione che questo Paese offre molti vantaggi, che fanno sì che i costi più elevati valgano la pena. Alcuni esempi sono: l'eccellente qualità della vita, gli standard abitativi elevati, l'accesso agli spazi verdi e una rete di trasporti pubblici davvero eccellente.

In confronto a Stoccolma, una città europea notoriamente costosa, Amsterdam è leggermente più economica: i prezzi dei beni di consumo qui sono inferiori del 3% rispetto alla città svedese, ma il costo degli affitti è più alto del 16%; ovviamente, come abbiamo già detto in precedenza, chi ha budget più limitati potrà trovare qualcosa di più adatto alle proprie esigenze in altre città.

Una persona single può aspettarsi di spendere in media €852 al mese per vivere nei Paesi Bassi, senza contare il costo dell'affitto. Qui sotto potrai vedere i prezzi medi di alcuni articoli e servizi ad Amsterdam:

 

Amsterdam - Paesi Bassi

Alimenti

 

1 kg arance

€1,76

12 uova

1 kg patate

€2,48

€1,31

Ristoranti/Bar

 

1 birra (0,5 l)

€5

Cena per 2

€70

Cappuccino

€3,35

Sport & Tempo Libero

 

Abbonamento palestra

€41

Biglietto del cinema

€12

Trasporti pubblici

 

Biglietto dell'autobus

€3,2

Taxi (tariffa normale - 1km)

€2,4

Stipendio medio

€3.200

 

Trasporti pubblici

I Paesi Bassi sono molto organizzati, perciò è logico che anche il loro sistema di trasporti pubblici sia estremamente efficiente: che tu preferisca viaggiare in treno, autobus, tram o traghetto, potrai raggiungere sempre la tua destinazione in modo rapido e comodo.

Questo Paese dispone inoltre di una vasta rete ferroviaria, gestita da NS, che collega tutte le principali città con due tipi di treni: gli Sprinter e gli Intercity. Il primo è il più lento dei due e ferma in tutte le stazioni, mentre l'Intercity ferma solamente nelle stazioni principali e ti permetterà di spostarti più rapidamente. Ad ogni modo, nessun viaggio sarà troppo lungo all'interno di questo Paese: le ridotte dimensioni dei Paesi Bassi fanno sì che il viaggio da Amsterdam a Groninga duri solo 2 ore!

Per spostarti in città avrai a disposizione una vasta rete di autobus, tram, metropolitana e perfino traghetti! Per accedervi potrai utilizzare la tua OV-chipkaart, la smart card nazionale per il trasporto pubblico. Le OV-chipkaart possono essere anonime o personali: quelle anonime possono essere acquistate e ricaricate presso i distributori automatici e le biglietterie, mentre le personali devono essere acquistate online ed è necessario fornire una foto. Una volta emessa la tua carta personale con foto, potrai ricaricarla online o presso le biglietterie automatiche; in alternativa, potrai sottoscrivere una ricarica automatica che verrà effettuata ogni volta che il tuo saldo scenderà al di sotto di un determinato importo.

Ricorda che la distanza che dovrai percorrere determina il costo del viaggio: non dimenticare quindi di passare la carta nel lettore quando scendi dall'autobus, per evitare costi aggiuntivi! I trasporti pubblici garantiscono un servizio dalle 6.00 del mattino a mezzanotte; a seconda del luogo in cui ti trovi potrebbe inoltre venire offerto un servizio notturno, con corse meno frequenti rispetto al servizio standard.

Detto questo, se decidi di trasferirti nei Paesi Bassi non potrai fare a meno di notare che il mezzo di trasporto preferito dalla maggior parte delle persone è la bicicletta: potrai noleggiarne una praticamente ovunque e goderti i 32.000 km di piste ciclabili ammirando i paesaggi pittoreschi, gli argini, i canali i fiumi e la costa.

Se preferisci guidare, ti sarà utile sapere che le patenti di guida conseguite negli Stati europei sono valide nei Paesi Bassi. Dovrai solamente fare attenzione ad alcune restrizioni, una delle quali è che la patente deve essere valida per 15 anni dalla data del rilascio, dopodiché dovrai sostituirla con una patente di guida olandese. Per ottenere quest'ultima ti basterà presentare alle autorità locali un documento d'identità, una tua foto e la tua patente di guida attuale.

Rotterdam

Rotterdam

 

Conosci altri expat

In questo Paese dagli oltre 17 milioni di abitanti la comunità di expat è molto numerosa: se ne contano 100.000 solo ad Amsterdam! Se vuoi trasferirti nei Paesi Bassi e non conosci nessuno che ci vive, non preoccuparti: ti basterà unirti ad alcuni dei numerosi gruppi di expat per trovare nuovi amici! Oltre a seguire il link che ti abbiamo fornito, ti consigliamo anche di cercare su Google "gruppi di expat" o "gruppi internazionali" seguiti dal nome della città in cui vuoi trasferirti.

Per conoscere meglio la cultura olandese e trarre il meglio da questa tua nuova esperienza di vita, conoscere gente del posto è sempre una buona idea. Gli olandesi sono molto calorosi ed accoglienti e ti aiuteranno a conoscere da vicino tutti gli aspetti più belli del vivere nei Paesi Bassi; se non ci credi ti basterà sapere che secondo il World Happiness Report, sono al quinto posto nella classifica dei popoli più felici al mondo! Ma attenzione: questo non significa che non si lamentino, soprattutto per quanto riguarda il clima e il calcio!

 

Imparare l'olandese

Nei Paesi Bassi l'olandese è la lingua ufficiale, ma ti solleverà sapere che la maggior parte delle persone parla bene anche l'inglese, soprattutto nelle grandi città. Se imparerai qualche parola o frase in olandese, però, le persone del luogo apprezzeranno molto i tuoi sforzi!

Ecco alcune delle frasi più comuni:

  • Ciao - Hoi
  • Buongiorno - Goedemorgen
  • Buonanotte - Goedenacht
  • Sì / No - Ja / Nee
  • Come stai? - Hoe gaat het?
  • Grazie - Dank u wel
  • Per favore - Alstublieft
  • Scusa - Sorry

 

Lavorare nei Paesi Bassi

Se stai pensando di trasferirti da expat nei Paesi Bassi, sarai felice di sapere che ci sono diversi settori costantemente alla ricerca di nuova forza-lavoro; inoltre, sempre più aziende internazionali stabiliscono le loro sedi in questo Paese, il che si traduce in molte opportunità di lavoro per i profili internazionali che parlano varie lingue!

Alcuni dei settori di maggior interesse per gli expat nei Paesi Bassi sono:

  • Informatica: noti per essere uno degli stati più connessi d'Europa, i Paesi Bassi sono un luogo ideale per chi desidera lavorare nel settore tecnologico. Grazie alla presenza di numerosi lavoratori esperti con profili multilingue, molte aziende del settore tech hanno scelto di stabilirsi qui; inoltre, le politiche governative hanno favorito gli investimenti in infrastrutture tecnologiche e hanno offerto incentivo nell'ambito della ricerca e dello sviluppo.
  • Settore Sanitario e Scientifico: fin dall'invenzione del microscopio, avvenuta proprio qui nel XVII secolo, questo Paese è stato all'avanguardia per quanto riguarda la tecnologia biofarmaceutica e medica; si tratta di un settore particolarmente sviluppato nei Paesi Bassi, che ospitano un gran numero di aziende specializzate.
  • Settore Creativo: lo sai che i Paesi Bassi generano una produzione creativa maggiore rispetto a quasi tutti gli altri Paesi del mondo? Proprio così: qui potrai trovare un sacco di aziende creative innovative e fuori dagli schemi, alla ricerca di talenti provenienti da tutto il mondo.

in bicicletta ad Amsterdam

Il mezzo di trasporto più comune: la bicicletta!

 

Ambiente e cultura di lavoro

Nei Paesi Bassi si lavora in genere tra le 36 e le 40 ore a settimana, fino ad un massimo di 9 ore al giorno e 45 alla settimana. Chi ha un contratto a tempo pieno avrà diritto ad almeno 20 giorni di ferie retribuite, ma in base all'azienda per cui si lavora questo numero potrebbe essere anche maggiore.

Per i nuovi contratti di lavoro viene di norma previsto un periodo di prova, che può essere di un mese per i contratti di 2 anni o di 2 mesi per i contratti di durata maggiore. Inoltre, se decidi di dare le dimissioni, sappi che dovrai rispettare un periodo di preavviso che varia a seconda degli anni totali lavorati per l'azienda in questione: viene richiesto di rispettare un mese di preavviso se hai lavorato nell'azienda per meno di 5 anni, e 4 mesi se hai raggiunto i 15 anni di lavoro.

La cultura aziendale degli olandesi è molto formale, il che potrebbe sorprendere alcuni expat, soprattutto chi proviene da Paesi mediterranei e con abitudini totalmente diverse; i tuoi superiori o colleghi nei Paesi Bassi potrebbero sembrare estremamente schietti e diretti, ma ricorda che non lo fanno in modo sgarbato: è semplicemente la loro cultura.

Tieni presente che questo popolo non apprezza le persone che si vantano o che cercano l'adulazione degli altri; sono più colpiti da chi, con atteggiamento umile, fornisce una presentazione ben strutturata, accurata nei fatti, con prove e dati chiari e dimostrabili a sostegno delle informazioni fornite.

Gli olandesi sono inoltre noti come persone molto analitiche, quindi non considerarli schizzinosi se si prendono del tempo per analizzare le tue proposte nei minimi dettagli! Fai attenzione a ciò che prometti, perché ti prenderanno in parola e quindi non trarrai nessun vantaggio facendo affermazioni che non sai se potrai mantenere.

Uno degli aspetti migliori riguardo la cultura lavorativa dei Paesi Bassi è l'importanza che viene data al lavoro di squadra: i manager spesso chiedono il contributo dei loro collaboratori e, quando necessario, sono estremamente aperti alle critiche costruttive.

Infine, un aspetto che potrà sorprenderti è che nelle aziende olandesi uscire a pranzo è piuttosto insolito, a meno che tu non lavori per un'azienda internazionale; il pranzo viene spesso visto come uno spuntino veloce, che la maggior parte delle persone si porta da casa e consuma in ufficio.

 

Tasse e stipendi

Il salario minimo nei Paesi Bassi ammonta a €1.701 al mese per le persone maggiori di 21 anni, il che può sembrare molto alto rispetto ad altri Paesi europei, ma viene in parte bilanciato dal costo della vita leggermente più alto.

Il concetto di salario minimo qui viene applicato per posizioni lavorative a tempo pieno, ovvero di 36, 38 o 40 ore a settimana e non esiste il concetto di salario minimo all'ora: questo significa che chi lavora 40 ore con salario minimo, potrebbe ricevere lo stesso salario di chi ne lavora 36 settimanali.

L'imposta sul reddito viene calcolata in base a quanto guadagni e, assieme ai contributi sociali aggiuntivi, verrà detratta direttamente dal tuo stipendio; in media questa somma va dal 37% al 50% del tuo salario:

Reddito annuo imponibile (lordo)

Aliquota

€ 0 - 68.508

37,10%

Oltre € 68.508

49,50%

 

Come trasferirsi nei Paesi Bassi

I Paesi Bassi fanno parte dell'Unione Europea, perciò se provieni da uno degli Stati membri dell'UE ti risulterà piuttosto semplice trasferirti in questo Paese: in base all'accordo esistente tra gli Stati dell'UE, le persone con passaporto europeo possono soggiornare qui per un massimo di 90 giorni. Per rimanere più a lungo, invece, dovrai richiedere un permesso di soggiorno a lungo termine - ovvero un documento che ti permetterà di rimanere 5 anni nei Paesi Bassi.

Uno dei motivi principali per cui è importante registrarsi è che così facendo ti verrà fornito il numero BSN (numero personale per i servizi pubblici), un codice necessario per tutte le operazioni amministrative nei Paesi Bassi, ovvero per ricevere lo stipendio, per le visite mediche, l'assicurazione sanitaria e la richiesta di sussidi.

Per registrarti presso il Comune ed ottenere il numero BSN, puoi contattare l'ufficio comunale entro 5 giorni dal tuo arrivo per fissare un appuntamento, al quale dovrai presentarti con i seguenti documenti:  

  • Il passaporto o carta d'identità
  • Un certificato di nascita originale in una delle seguenti lingue: olandese, inglese, francese o tedesco; oppure una traduzione del certificato di nascita da parte di un traduttore giurato.
  • Il tuo contratto di lavoro
  • Un documento attestante il tuo indirizzo (ad esempio, il contratto di affitto).

Riceverai il tuo BSN per posta entro 3 settimane dalla richiesta dello stesso.

Tutti coloro che vivono nei Paesi Bassi sono tenuti a registrare il proprio indirizzo di residenza nel database dei dati personali (BRP): è molto importante mantenere aggiornato il proprio indirizzo di residenza; a seconda delle circostanze individuali, al momento della prima registrazione al BRP potrebbe essere richiesto di presentare il certificato di nascita, matrimonio o morte e altri documenti.

Mercato dei tulipani

Mercato dei tulipani

 

Copertura sanitaria nei Paesi Bassi

La sanità olandese è tra le migliori al mondo e garantisce accesso a trattamenti avanzati e a cure preventive in tutte le fasi della vita. Il sistema sanitario dei Paesi Bassi si basa sul principio della solidarietà sociale: tutti contribuiscono alle spese complessive dell'assistenza sanitaria, pagando ad esempio le spese per la maternità e l'assistenza geriatrica.

Gli ospedali hanno a disposizione le migliori attrezzature ed il personale medico viene continuamente e costantemente formato sulla base delle più recenti scoperte della comunità scientifica; i medici di base (huisarts) sono il primo punto di riferimento in caso di problemi di salute e svolgono un ruolo molto importante nel sistema sanitario olandese. In genere gli studi medici si trovano nelle aree residenziali, perciò potrai scegliere il tuo medico di base a seconda della vicinanza da casa e, se hai bisogno di una visita, dovrai richiedere un appuntamento; se necessario, il medico di base ti indirizzerà a uno specialista in uno degli ospedali più vicini.

Nei Paesi Bassi, l'assicurazione sanitaria è obbligatoria; questo significa che dovrai stipularne una nei primi quattro mesi di permanenza, anche se ti consigliamo sempre di farlo appena ti trasferirai.  Potrai scegliere la polizza assicurativa di base (zorgverzekeraar) e aggiungere servizi aggiuntivi in caso lo desideri. A differenza di molti altri Stati europei, qui i contributi non vengono detratti direttamente dallo stipendio, ma dovranno essere pagati separatamente: potrai aspettarti un costo di circa 1.000 euro all'anno, più le integrazioni legate al tuo reddito.

Tra le compagnie assicurative sanitarie più diffuse nei Paesi Bassi ci sono:

  • LoonZorg
  • ONVZ
  • OHRA
  • UnitedConsumers
  • FBTO
  • Zilveren Kruis
  • De Goudse Verzekeringen

Tieni presente che potrai cambiare la tua compagnia assicurativa ogni anno e che potrai sempre decidere di stipulare un'assicurazione aggiuntiva a copertura, ad esempio, della fisioterapia o delle cure dentistiche.

Mulini a vento olandesi

Mulini a vento olandesi

 

Aprire un conto in banca nei Paesi Bassi

Per fare la spesa, per viaggiare e per i piccoli acquisti potrai usare il tuo conto corrente attuale e la tua carta di debito o di credito, ma per pagare l'affitto nella maggior parte dei casi ti verrà richiesto un conto bancario olandese che, peraltro, è l'opzione più conveniente anche per ricevere lo stipendio.

Fortunatamente, aprire un conto in banca nei Paesi Bassi è molto semplice e veloce: ci vorranno al massimo un paio di settimane prima che tu possa iniziare a utilizzare il tuo nuovo conto olandese e la tua carta. Tutto ciò che dovrai fare sarà recarti in una delle filiali della banca che hai scelto, portando con te alcuni documenti:

  • Passaporto o carta d'Identità
  • Il tuo numero BSN
  • Un documento attestante il tuo indirizzo (ad esempio, il contratto di affitto).

La scelta della banca più adatta alle tue esigenze dipende da diversi fattori, perciò non esiste una soluzione unica per tutti; detto questo, è importante notare che le banche dei Paesi Bassi sono particolarmente competitive e offrono un ampio ventaglio di prodotti speciali per accontentare varie tipologie di clienti. Tra le banche più importanti dei Paesi Bassi troviamo:

  • ABN AMRO
  • Rabobank
  • ING
  • SNS Bank
  • ASN Bank
  • Triodos

Un enorme vantaggio del sistema bancario olandese risiede nelle commissioni per i prelievi allo sportello: se ritiri denaro da uno degli sportelli della banca nella quale hai il tuo conto, non dovrai pagare nessuna commissione; se invece preleverai da uno sportello di un'altra banca potresti pagare una commissione che va da 1,50 a 3 euro. Inoltre, la maggior parte delle banche olandesi offre un servizio di bonifici internazionali con commissioni e tassi di cambio variabili, che ti consigliamo di verificare nel caso in cui tu desideri effettuare un bonifico internazionale.

 

Perché trasferirsi nei Paesi Bassi?

Se leggendo questo articolo hai capito che i Paesi Bassi potrebbero essere la tua prossima destinazione, siamo certi che non te ne pentirai!

Non solo sono una nazione accogliente in cui ti sentirai subito a casa, ma anche un luogo ideale per dare una svolta alla tua carriera e trovare un ottimo lavoro in una delle tante aziende internazionali che hanno scelto di stabilire le loro sedi in questo Paese. Qui godrai di uno stile di vita ottimo e rilassato, di un perfetto equilibrio tra il lavoro e la vita privata e potrai passare il tuo tempo libero in svariati modi, grazie a un'ampia offerta di eventi e attività di tutti i tipi.

Grazie alla forte presenza di expat (soprattutto nelle città principali) e al fatto che la maggioranza della popolazione parli un buon inglese, non ti sentirai mai fuori posto e troverai facilmente altre persone nella tua situazione.

Cosa stai aspettando? Comincia a fare le valigie, i Paesi Bassi ti aspettano!

Formaggi olandesiFormaggi olandesi

 

Ecco i 10 motivi principali per trasferirsi nei Paesi Bassi:

  1. Gli olandesi sono un popolo molto amichevole e accogliente
  2. L'inglese viene parlato dalla maggioranza delle persone
  3. È uno Stato molto organizzato, con ottimi trasporti pubblici
  4. I Paesi Bassi sono noti per l'ottimo equilibrio tra lavoro e vita privata
  5. Potrai goderti climi diversi, dal sole caldo ai forti temporali.
  6. Respirerai un'aria internazionale, grazie alle grandi aziende e agli studenti stranieri
  7. Ottimi collegamenti con il resto dell'Europa
  8. È molto facile trovare un lavoro in cui si parli inglese
  9. I livelli di criminalità sono tra i più bassi al mondo
  10. I numerosi festival ed eventi culturali non ti faranno mai annoiare

Se l'idea di trasferirti nei Paesi Bassi ti attrae, dai un'occhiata alle offerte di lavoro pubblicate qui su Workwide e comincia a pianificare l'inizio della tua nuova vita!