Grecia

Vivere e lavorare in Grecia

L'affascinante combinazione di mitologia antica e paesaggi mozzafiato ha reso la Grecia uno dei Paesi più incantevoli del mondo: culla della civiltà occidentale, la Repubblica Ellenica (questo è il suo nome ufficiale) riunisce una cultura e una storia millenarie, una tradizione culinaria ricca di piatti deliziosi, oltre a spiagge meravigliose e gente amichevole; nonostante le difficoltà finanziarie che la Grecia ha affrontato nell'ultimo decennio, questo Paese continua ad attrarre persone da tutto il mondo promettendo loro un assaggio dell'autentico stile di vita mediterraneo.

Gli appassionati di viaggi possono esplorare le numerose isole circondate dal mare color turchese, dei veri e propri musei a cielo aperto con le belle casette bianche caratteristiche della costa greca. La terraferma è impreziosita da città vivaci e bellezze naturali che, negli ultimi anni, hanno sedotto molte aziende internazionali, portandole a stabilire la propria sede in questa parte dell'Europa orientale.

 

Indice dei contenuti

 

Oia, Santorini

Oia, Santorini

 

Vivere in Grecia

Informazioni principali sulla Grecia:

  • Clima: Il clima in Grecia è di tipo mediterraneo, con inverni umidi e miti ed estati secche. La parte settentrionale del Paese può essere molto fredda durante l'inverno, con possibilità di rovesci di neve. A parte questi episodi invernali, in Grecia splende il sole quasi tutto l'anno.
  • Popolazione: Circa 10,7 milioni
  • Storia: La Grecia è uno dei Paesi più ricchi di storia dell'Europa e per riassumerla non basterebbe un articolo intero! Le origini risalgono al XXX secolo AC, quando furono costruiti i primi insediamenti: è considerata la culla della storia, dell'arte, della filosofia e della democrazia del mondo occidentale.

Lo sapevi che...?

  • Il vero nome della Grecia è "Repubblica Ellenica".
  • Non c'è nessun luogo in tutta la Grecia che disti più di 137 chilometri dal mare e questo Paese ha più di 14.000 km di costa! A causa della sua particolare geomorfologia (l'80% della Grecia è montuosa) non c'è nemmeno un fiume navigabile.
  • La Grecia ha più musei archeologici di qualsiasi altro Paese al mondo.
  • La capitale della Grecia prende il nome dalla dea Atena; secondo il mito, Atena e Poseidone lottarono per il diritto di dare il nome alla città presentando un dono al popolo: Atena donò un ulivo e vinse.

 

Trovare casa in Grecia

Ci sono numerose opzioni a disposizione degli expat per quanto riguarda gli alloggi in Grecia. Dal momento che gli affitti stanno diventando sempre più abbordabili in tutto il Paese a causa della situazione finanziaria, è probabile che gli expat possano trovare un appartamento a prezzi ragionevoli anche nel centro della capitale! Nel resto del Paese gli affitti sono estremamente accessibili, purché si evitino le zone troppo turistiche.

La maggior parte degli expat sceglie di stabilirsi ad Atene o a Salonicco (dove si concentra la maggior parte delle possibilità di lavoro per chi viene dall'estero): per questo riteniamo utile esplorare più in dettaglio i migliori quartieri in cui vivere e i prezzi degli affitti in queste città:

  • Atene: tra gli expat che risiedono in questa città sono molto popolari i quartieri di Maroussi (in una zona residenziale di periferia, con uno stile di vita particolarmente adatto alle famiglie), Exarcheia (situato in pieno centro, con un'atmosfera bohémien e affitti accessibili) e Plaka (la zona più affascinante della città). In media, il prezzo di partenza di un appartamento medio (con 1 o 2 camere da letto) fuori dal centro città si aggira sui €350 mensili e fino a €500 in centro città.
  • Salonicco: le migliori zone per trovare appartamento da expat sono la città vecchia di Ano Poli, la zona di Upper Toumba (una delle più economiche) e Kalamaria (dall'atmosfera rilassata). Gli affitti sono più economici qui che ad Atene e partono da €200 per un appartamento con una camera da letto fuori dal centro città fino a €500 per un appartamento di maggiori dimensioni in centro città.

Ovunque tu scelga di trasferirti, puoi cominciare a dare un'occhiata alle opzioni a tua disposizione su gruppi Facebook o siti internet dedicati prima della partenza; se preferisci farti aiutare da qualche professionista direttamente sul posto potrai farlo, contattando le numerose agenzie immobiliari della città - tuttavia sappi che la maggior parte dei greci preferisce pubblicare le loro proprietà online. La maggior parte degli annunci sono in greco, perciò ti aiuterà molto conoscere i termini base: un monolocale è detto “garsionera”, mentre un appartamento con 1 camera da letto viene chiamato “dyari”, con 2 camere da letto “triari” e la parola “enoikiazetai” significa "in affitto".

Per quanto riguarda i contratti di affitto, ti verrà probabilmente richiesto un deposito pari a 2 o 3 mesi di affitto; nonostante i greci non siano estremamente fiscali quando si tratta di contratti immobiliari, sappi che per legge un contratto di affitto deve avere una durata di 3 anni per essere considerato valido e che ti verrà richiesto un preavviso di un mese se vorrai andartene - ma si tratta di qualcosa che potrai sempre negoziare con il padrone di casa. Nella maggior parte dei casi, i contratti di affitto vengono redatti in lingua greca: fatti aiutare da un collega o dal tuo datore di lavoro per capire bene cosa include prima di firmarlo!

Fai anche attenzione a comprendere bene se le utenze (“koinoxrista”) sono incluse nel costo mensile oppure no. In molti casi i costi di acqua, elettricità e gas sono inclusi nell'affitto, ma è anche possibile che in alcuni casi debba occupartene tu, cosa che ovviamente prevede dei costi extra.

vela in Grecia    santorini

Mare azzurro, case bianche: i colori della Grecia

 

Cosa fare nel tempo libero in Grecia

La Grecia offre infinite opzioni per il tempo libero, sia che tu preferisca le attività culturali o che desideri rilassarti in villaggi di pescatori fuori dal tempo, bagnati da acque turchesi. Chi vive in Grecia avrà sempre qualcosa di nuovo da esplorare, compreso il modo di vivere gioioso e rilassato dei greci!

Se ti stabilisci nella Grecia continentale, è d'obbligo trascorrere almeno un weekend nella capitale Atene per iniziare a scoprire le bellezze elleniche: la sua Acropoli, visibile da praticamente tutti i punti della città è un'antica cittadella situata su una collina calcarea e viene considerata il simbolo della Grecia nonché il punto di riferimento della civiltà occidentale. Non perderti qui il Tempio di Atena Nike, il Partenone, l'Eretteo o il Teatro di Dioniso, per citarne alcuni! Per i momenti in cui vorrai ripararti dal trambusto della città ti consigliamo di visitare il Giardino Nazionale, mentre se vuoi godere di una meravigliosa vista sulla città potrai fare un'escursione in cima al Monte Licabetto, il punto più alto di Atene: la magnificenza di questa città vista dall'alto ti affascinerà ancora di più!

Anche Salonicco, la seconda città più grande della Grecia, merita una visita: qui il vecchio e il nuovo convivono creando un'atmosfera davvero unica. Non perderti le sue strade piene di vita, la Torre Bianca e il Castello di Eptapyrgio, da dove ammirerai una vista panoramica della città.

Non molto lontano da Atene e Salonicco potrai trovare due dei luoghi più mistici e spirituali della Grecia: da un lato il sito archeologico di Delfi, patrimonio mondiale dell'UNESCO e considerato in tempi antichi l'ombelico del mondo: qui i cittadini greci si recavano in pellegrinaggio per adorare il dio Apollo e per chiedere consiglio all'oracolo. L'altro luogo di spettacolare bellezza è Meteora, un sito anch'esso patrimonio dell'UNESCO comprendente ventiquattro monasteri edificati in cima a spettacolari falesie di roccia, che formano un paesaggio davvero mozzafiato il quale offre svariate opportunità a escursionisti e scalatori.

La bellezza della Grecia, tuttavia, non risiede solamente nella sua parte continentale ma anche e soprattutto nelle sue favolose isole che, divise in 7 gruppi, offrono panorami diversi e meravigliosi, soddisfando le esigenze sia dei viaggiatori alla ricerca di divertimento che di chi preferisce il relax. Le isole Cicladi (che comprendono Santorini, Mikonos e Paros) grazie alle loro spiagge bagnate da mari cristallini e ai paesini di case bianche sono veri e propri luoghi da cartolina che prendono vita, arricchiti da siti archeologici di interesse e da una vibrante vita notturna. Chi ama passeggiare alla ricerca di veri e propri tesori apprezzerà enormemente le stradine della città vecchia di Rodi, romantica e vivace, o i panorami incantevoli dell'isola di Creta, godendosi la bellezza naturale di quest'isola assieme alla sensazione di essere tornati indietro nel tempo. Una menzione speciale va alle colorate ville storiche di Chania, a Creta, che incorniciano il porto veneziano ed il lungomare. L'isola di Zante nel mar Ionio è ricca di natura selvaggia e paesini rurali ed ospita il Parco Marino con le sue meravigliose tartatughe marine: uno spettacolo imperdibile per chi desidera un'esperienza da ricordare per tutta la vita.

Infine, non possiamo fare a meno di consigliarti di immergerti nella deliziosa gastronomia della Grecia ed assaggiare il formaggio Feta, le olive greche, la Spanakopita (torta salata agli spinaci) e la famosissima Moussaka, il piatto della tradizione greca più noto. Questi e molti altri piatti tipici ti conquisteranno il cuore e il palato, mentre ti godrai l'atmosfera dei bar e dei ristoranti greci, luoghi imprescindibili per immergersi nella cultura locale.

 

Il costo della vita in Grecia

Per gli europei il costo della vita in Grecia è sorprendentemente accessibile: nonostante gli stipendi medi siano abbastanza bassi, è comunque possibile vivere bene senza preoccuparsi troppo delle proprie finanze. Fai particolare attenzione a questi due aspetti:

  • Nella parte continentale della Grecia, il costo della vita è generalmente più basso rispetto alle isole, in particolare per quanto riguarda i generi alimentari e altri articoli di base: fare la spesa ad Atene o a Salonicco potrebbe quindi essere più economico rispetto alle isole.
  • Più ci si avvicina ai centri turistici, più i prezzi saranno alti (come in qualsiasi altro luogo!)

Un aspetto utile da tenere a mente è che molti negozi accettano pagamenti solo in contanti, per cui non tutti hanno a disposizione un POS per pagare con carta o bancomat; cerca quindi di portare sempre con te dei contanti e se te ne dimenticherai non preoccuparti: troverai sportelli per prelevare praticamente ovunque.

 


Trasporti pubblici

Spostarsi con i mezzi pubblici in Grecia è relativamente facile, grazie a un'efficiente rete di trasporti. Gli autobus KTEL sono il metodo di trasporto più utilizzato ed economico: la maggior parte delle località della terraferma sono collegate ad Atene e Salonicco e persino alcune isole come Corfù sono accessibili via bus! Gli autobus in Grecia sono puntuali e affidabili, con alcuni normali ritardi durante le ore di punta.

Per spostarti tra le varie isole nel mar Adriatico ed Egeo, potrai prendere uno dei numerosissimi traghetti disponibili che, soprattutto durante l'estate, aumentano la loro frequenza sia per le rotte nazionali che per quelle internazionali: vedere l'alba o il tramonto dal traghetto è un'esperienza imperdibile! Tuttavia, nei mesi invernali rimangono operative poche rotte, quindi se vorrai viaggiare durante questi mesi ti converrà farlo in aereo. Con i suoi 15 aeroporti internazionali, la Grecia è ben collegata sia internamente che con l'estero, perciò troverai facilmente voli domestici per attraversare il Paese o recarti su una delle sue isole.

Purtroppo l'altro lato della medaglia è rappresentato dalle linee ferroviarie greche, estremamente scarse nel territorio; nonostante sia stato fatto un gran lavoro di miglioramento per i Giochi Olimpici del 2004, la rete ferroviaria ha ancora molto da migliorare in confronto con gli standard europei. La società che se ne prende cura si chiama Greek Railways Organisation ed opera in due linee principali: da Atene a Salonicco e da Atene a Patrasso. Nella maggior parte dei casi è più economico spostarsi in treno che in autobus.

La Grecia, come la maggior parte degli altri paesi dell'UE, dispone di un'efficiente rete stradale e la guida è a destra. Nonostante non siano considerati i guidatori più prudenti al mondo, i greci sono molto educati alla guida: in caso di dubbio, non sbaglierai se lasci passare prima la gente del posto!

 

Conosci altri expat

Logicamente i luoghi in cui incontrerai più facilmente altri expat come te sono Atene, Salonicco e Creta che, come abbiamo detto, sono le destinazioni greche preferite da chi lascia il proprio Paese per trasferirsi e lavorare nella Repubblica Ellenica. Il tuo nuovo lavoro ti servirà come punto di partenza per conoscere persone della tua età e con esperienze simili, dopodiché se vorrai ampliare ulteriormente le tue conoscenze potrai farlo sui social media (in particolare se vuoi trovare connazionali). Nei gruppi Facebook dedicati agli expat avrai la possibilità di conoscere molte persone nella tua stessa situazione e che stanno cercando nuove amicizie.

Un'altra buona idea è di provare a fare amicizia con la gente del posto: i greci sono persone estremamente amichevoli e calorose, con un modo di fare tipico del mediterraneo e un'attitudine rilassata verso la vita. Inoltre, la cultura greca è molto incentrata sulla famiglia ed è proprio nelle riunioni familiari che potrai apprezzare molte delle tradizioni e degli aspetti culturali di questo popolo: se fai amicizia con persone del posto, queste probabilmente ti inviteranno a pranzi e cene in famiglia per presentarti tutti i loro parenti!

 

Imparare il greco

Probabilmente saprai che la lingua ufficiale in Grecia è il greco. Si tratta di una lingua con un alfabeto specifico, che potrebbe essere frustrante per te all'inizio non capire quando la vedrai su tutte le insegne, sui prodotti e sulle locandine. Ti rincuorerà sapere che la maggior parte dei giovani hanno una buona conoscenza dell'inglese, lingua che viene insegnata in tutte le scuole; anche se nel tuo nuovo lavoro non ti verrà richiesto di parlare il greco, potresti comunque imparare le frasi più utilizzate in segno di rispetto verso la gente del posto e per comunicare un po' con le persone anziane:  

  • Buongiorno - Καλημέρα (Kalimera)
  • Grazie - Ευχαριστώ (Efkaristò)
  • Come stai? - Tι κανείς (Tikanis)?

 

Lavorare in Grecia

Negli ultimi decenni la Grecia è stata colpita da un'importante crisi finanziaria; nonostante l'economia si stia rimettendo lentamente in carreggiata, il tasso di disoccupazione rimane ancora il più alto dell'Unione Europea, ovvero circa il 15% a maggio 2021. In una situazione così complicata, quali opportunità reali ci sono per chi desidera trasferirsi e lavorare in Grecia? Il governo greco sta puntando molto sugli expat (soprattutto sugli imprenditori) per dare una spinta all'economia del Paese attraverso 3 diversi settori:

  • Start-up: negli anni successivi alla crisi economica, l'imprenditoria si è affermata in Grecia come fattore chiave per la ripresa economica e la creazione dei posti di lavoro. Anche se non è forte come in altri Paesi, il settore delle start-up ha visto una discreta crescita e soprattutto un alto grado di internalizzazione, in particolare nel settore informatico. Questo significa che gli expat con esperienza nella tecnologia o nell'informatica hanno senza dubbio delle prospettive in Grecia!
  • Turismo: si tratta di un settore sempre fiorente in Grecia ed attrae lavoratori dall'estero ogni anno, particolarmente per lavori stagionali (soprattutto nelle isole). Nonostante questo, ci sono anche svariate località in cui c'è sempre bisogno di persone con la conoscenza dell'inglese e di altre lingue come lo svedese, il tedesco o il francese. Anche alcune agenzie di viaggio come il noto gruppo TUI sono presenti nel territorio greco e rappresentano spesso un'opportunità per i profili multilingue alla ricerca di lavoro nel turismo.
  • Servizi di outsourcing (BPO): questo è un altro settore in cui le tue competenze linguistiche potrebbero rappresentare il tuo principale vantaggio competitivo. Molte aziende in questo campo si sono stabilite in Grecia; tra le più note troviamo Teleperformance, Sitel e Webhelp, tutte in costante ricerca di personale multilingue per coprire l'alta richiesta. Presso queste aziende troverai opportunità di lavoro di tipo diverso: dall'operatore di customer service al supporto tecnico; dal moderatore di contenuti al contabile, fino a ruoli commerciali. Se desideri trasferirti in Grecia e non sai dove cominciare a cercare il tuo nuovo impiego, assicurati di dare un'occhiata alle offerte di lavoro di queste aziende!

Asos sull'isola di Cefalonia     Mykonos

Asos sull'isola di Cefalonia                                                                                Mykonos

 

Ambiente di lavoro e cultura

Lo sapevi che in greco esiste una parola (“philoxenia”) che significa "amore per gli stranieri"? Ebbene sì, i greci sono noti per la loro apertura ad incontrare nuove persone e per la loro cordialità, indipendentemente dal Paese di provenienza! La società greca è collettivista, per cui i rapporti tra le persone e la vita sociale sono estremamente importanti qui: ti sarà molto facile fare nuove conoscenze e stringere nuove amicizie (molto di più che in altri Paesi europei!).

Da expat, non innervosirti se gli orari non vengono strettamente rispettati e se tutti tendono ad adottare un ritmo di vita rilassato: questo vale anche negli ambienti internazionali in cui probabilmente lavorerai. La puntualità non è particolarmente importante, ma le pause pomeridiane vengono rigorosamente rispettate. Ricorda però di non giudicare i greci come persone pigre per questo motivo: è solamente il modo in cui strutturano le loro giornate!  

Se dovrai parlare di affari con qualcuno, non sorprenderti se ti verrà chiesto un incontro per pranzo o per un caffè: sono proprio gli incontri informali a rappresentare una parte essenziale nello sviluppo di una collaborazione tra aziende, o semplicemente il modo in cui i greci conoscono dipendenti, datori di lavoro e colleghi. Potrai aspettarti dunque un primo incontro in cui le chiacchiere riguardo aspetti non lavorativi avranno un ruolo importantissimo nello sviluppo di un rapporto di fiducia, prima di parlare di argomenti più seri o di prendere qualsiasi decisione.

Infine, ti consigliamo di evitare di fare certi gesti specifici in pubblico, anche se nella tua cultura non significano niente di male (non è così nella cultura greca): evita il "pollice in su" o di tenere la mano in alto con tutte le dita estese, in quanto sono considerati gesti offensivi e insultanti!

 

Condizioni di lavoro in Grecia

La settimana lavorativa in Grecia è di 40 ore. Potrà venirti richiesto di lavorare fino a un massimo di 5 ore extra a settimana e queste ore dovranno essere pagate il 20% in più rispetto alle tue ore normali; queste ore non verranno considerate propriamente "straordinari". Se lavori più di 45 ore a settimana, il tuo datore di lavoro dovrà pagare le ore che fai in più con un aumento del 40%, ma c'è un limite anche alle ore extra: i dipendenti possono infatti lavorare massimo 120 ore di straordinario all'anno.

In molte aziende il primo anno di lavoro viene considerato un periodo di prova: questo significa che durante i primi 12 mesi sia tu che l'azienda in cui lavori avrete il diritto di rescindere il contratto di lavoro in qualsiasi momento - nel caso in cui l'azienda ritenga che tu non sia adatto al ruolo oppure che tu scopra che il lavoro non fa per te e vuoi qualcosa di diverso.

Avrai diritto per legge a 20 giorni di ferie annuali se lavori cinque giorni a settimana, o di 24 giorni se ne lavori sei a settimana, una volta completato il periodo di lavoro di un anno; chi ha un contratto part-time avrà invece diritto a un dodicesimo delle ferie per ogni mese (calcolato su 25 giorni) di lavoro, sempre dopo il completamento del primo anno di impiego.

Chi lavora come dipendente in Grecia ha inoltre diritto allo stipendio durante eventuali congedi per malattia: si tratta di un diritto alla previdenza sociale applicabile al 50% durante i primi giorni di assenza per malattia, mentre a partire dal quarto giorno di congedo si ha diritto alla piena retribuzione, su presentazione di un certificato medico.

L'isola di Zante

L'isola di Zante

 

Periodo di preavviso

Per tutti i contratti a tempo indeterminato che si estendono oltre il periodo di prova annuale, il preavviso richiesto per dare le dimissioni dipende da quanto a lungo hai lavorato per l'azienda in questione. Il preavviso ha effetto dal giorno successivo a quello in cui lo notifichi al tuo datore di lavoro ed è il seguente:

Da 1 a 2 anni di lavoro

1 mese di preavviso

Da 2 a 5 anni

2 mesi di preavviso

Da 5 a 10 anni

3 mesi di preavviso

Oltre 10 anni

4 mesi di preavviso

 

Tasse e contributi sociali

Anche la Grecia fa parte degli Stati Europei in cui viene stabilito per legge un salario minimo nazionale: al momento nella Repubblica Ellenica questo è di €758,33 mensili per le persone maggiori di 18 anni; tuttavia, secondo la Confederazione Generale dei Lavoratori della Grecia, lo stipendio medio lordo è di circa €1.150 al mese e gli expat possono guadagnare molto di più! Ad esempio un content writer può guadagnare oltre €1.500 al mese e nel settore dello sviluppo gli stipendi si aggirano attorno ai 2.000 euro mensili.

Ai lavoratori vengono inoltre riconosciuti dei bonus durante l'anno, corrispondenti a due mesi di stipendio in più: una mensilità a Natale, mezza mensilità a Pasqua e mezza per le vacanze estive; inoltre chi lavora in Grecia ha diritto all'indennità di licenziamento, proporzionale agli anni lavorati presso l'azienda in questione. Si parte da un mese di stipendio per chi ha lavorato dai due mesi ad un anno, arrivando ad un massimo di sei mesi d'indennità per dieci anni di servizio.

Per quanto riguarda la tassazione dei redditi personali, la Grecia utilizza un sistema di scaglioni progressivi per calcolare la percentuale che deve essere dedotta, che qui sotto ti illustriamo in dettaglio; ricorda che oltre all'imposta sul reddito personale, ti verranno dedotti anche i contributi di previdenza sociale, corrispondenti ad un 14%.

  • Redditi da €0 a €10.000: 9% di aliquota
  • Da €10.001 a €20.000: 22% di aliquota
  • Da €20.001 a €30.000: 28% di aliquota
  • Da €30.001 a €40.000: 36% di aliquota
  • Oltre a €40.001: 44% di aliquota

 

A tutti i redditi superiori ai 12.000 euro annuali viene inoltre imposta una tassa denominata “contributo di solidarietà sociale” che va dal 2,2% fino al 10%.

In sintesi, nonostante gli stipendi non siano i più alti d'Europa, grazie al basso costo della vita unito ad una tassazione ragionevole potrai goderti tutto ciò che questa bellissima terra offre, senza preoccuparti troppo delle finanze!

 

Opportunità di networking

Fare networking (ovvero conoscere altre persone a scopo lavorativo o sociale) è fondamentale, soprattutto all'interno di certi settori, e in Grecia sarà particolarmente facile incontrare persone nuove, soprattutto grazie a diversi siti utili. Se ti interessa stringere nuovi rapporti con la rete di imprenditori in Grecia, puoi unirti ad alcuni dei gruppi presenti nel sito Meetup, in cui troverai molti professionisti che parlano di opportunità di business, discutono di nuove tecnologie e promuovono l'innovazione in svariati campi. In alternativa, puoi unirti alla rete professionale di InterNations, dove tutti (imprenditori, dipendenti, disoccupati, liberi professionisti e persino studenti) possono condividere le loro esperienze o chiedere consiglio ad altre persone in Grecia, oltre a partecipare alle svariate attività proposte.

L'isola di Kimolos     Monastero di Meteora

Goditi il cibo greco all'ombra degli ulivi                    Monastero di Meteora       

Come trasferirsi in Grecia

Dal momento che la Grecia fa parte dell'Unione Europea, per i cittadini europei non sarà affatto difficile trasferirsi qui: non ti verranno richiesti visti né permessi di lavoro, però dovrai fare richiesta di un Certificato di Registrazione o Certificato di Residenza se vuoi rimanere più di 3 mesi (90 giorni). Questo certificato ti verrà richiesto a scopo di identificazione durante la tua permanenza in Grecia.

I cittadini europei che desiderano ottenere il certificato di registrazione dovranno:

  1. Contattare la stazione di polizia o l'ufficio immigrazione più vicino al tuo domicilio in Grecia per prenotare un appuntamento.
  2. Per richiedere il certificato dovrai presentare i seguenti documenti:
    1. Passaporto (o carta d'identità),
    2. 4 foto formato passaporto,
    3. Documento attestante la tua residenza (contratto di affitto, bolletta intestata a te, ecc…)
    4. Documento attestante la tua copertura sanitaria (la tua carta sanitaria europea o una polizza assicurativa privata)
    5. Contratto di lavoro
    6. Il modulo di richiesta del certificato di registrazione, che potrai compilare direttamente presso la stazione di polizia al momento della richiesta.
  3. Nel corso del tuo appuntamento verranno esaminati i documenti che presenterai e ti verrà chiesto di spiegare brevemente i motivi per cui ti trovi in Grecia, dopodiché ti verrà fornita una ricevuta di colore blu, che dovrai conservare a dimostrazione di aver fatto domanda per il certificato. A seconda del luogo in cui effettuerai la richiesta, il tuo permesso potrebbe essere pronto alcuni giorni o settimane dopo il tuo appuntamento.

Nota: dal momento che la Grecia ha introdotto un nuovo formato per questo Certificato di Registrazione (chiamato “permesso di soggiorno biometrico”), le stesse autorità registreranno le tue impronte digitali affinché tu possa ottenere la tua Carta d'Identità, che dimostrerà il tuo diritto di vivere e lavorare in Grecia.

Entrambi i documenti sono necessari per ottenere:

  • Il numero AFM (Arithmo Forologiko Mitro). È un numero a nove cifre che corrisponde al tuo codice fiscale in Grecia: ti verrà richiesto per lavorare, pagare le tasse, aprire un conto in banca e per molto altro. Ottenerlo è facile: ti basterà recarti presso un ufficio delle imposte (in greco “Eforia”) presentando i seguenti documenti:
    • Passaporto
    • Certificato di Registrazione (o documento attestante la tua residenza)
  • Modulo “M1” (che ti verrà fornito e potrai compilare direttamente presso lo stesso ufficio delle imposte)

Una volta consegnata la domanda, l'Eforia ti rilascerà un documento indicante il tuo numero AFM.

  • Il numero AMKA (Arithmos Mitroou Koinonikis Asfalisis). È un numero a undici cifre che corrisponde al tuo numero di affiliazione alla previdenza sociale in Grecia: ti darà accesso a servizi come la copertura sanitaria, i sussidi di disoccupazione e molto altro. Puoi richiederlo presso un ufficio KEP (Centro di Servizi al Cittadino) o presso gli uffici IKA/EFKA (Istituto di previdenza sociale), presentando il tuo Certificato di Registrazione e il passaporto.
    Alcuni datori di lavoro si occupano della richiesta di questo numero per i loro lavoratori, quindi ti consigliamo di controllare presso la tua azienda se questo è giù stato fatto prima di iniziare la procedura

Tutte le procedure sopra descritte sono gratuite, tranne la Carta d'Identità che ha un costo di 16 euro.  

 

Copertura sanitaria in Grecia

Il Sistema Sanitario Nazionale greco (detto ESY) è costituito da fornitori di assistenza sanitaria sia pubblica che privata con uno standard generalmente alto, anche se ci possono essere alcune differenze tra le strutture della Grecia continentale e alcune delle strutture delle isole minori.  

Dopo aver ricevuto il tuo numero AMKA (previdenza sociale) avrai diritto alla stessa assistenza sanitaria che spetta ai cittadini greci. Per prima cosa, dovrai fare richiesta di un medico generico: puoi farlo comodamente online attraverso il tuo account TAXISnet, comprendente i servizi elettronici nazionali greci, che il tuo datore di lavoro avrà precedentemente impostato. Una volta effettuato il login, puoi seguire questa semplice guida per richiedere che ti venga assegnato un medico di famiglia; ti rassicurerà inoltre sapere che la maggior parte del personale medico in Grecia ha un buon livello di inglese, quindi non dovreste avere nessun problema a comunicare.

Il sistema sanitario greco è sostenuto dalle tasse e dai contributi di assistenza sociale versati dai lavoratori e dai datori di lavoro: questo fa sì che non ci sia nessun costo extra per le visite mediche o per altri servizi medici (c'è tuttavia un importo extra da pagare in caso di ricovero ospedaliero).

Anche se il sistema sanitario greco è ritenuto di buona qualità, molti greci stipulano un'assicurazione sanitaria privata aggiuntiva: questo permette loro di evitare i lunghi tempi di attesa del sistema pubblico e di assicurarsi la copertura di tutti i trattamenti necessari. Se ritieni questi aspetti importanti, ti consigliamo di prendere in considerazione la possibilità di stipulare una polizza privata internazionale, che ti coprirà sia in Grecia che in tutti i Paesi in cui viaggerai!

Rethimno, Creta, Grecia     Acropoli di Atene

Rethimno sull'isola di Creta                                    Acropoli di Atene

Aprire un conto in banca in Grecia

Aprire un conto in banca potrebbe sembrarti un po' più impegnativo in Grecia rispetto all'Italia o ad altri Paesi in cui puoi aver vissuto. Nonostante il tuo datore di lavoro possa pagarti lo stipendio sul tuo attuale conto bancario i primi mesi, ti converrà aprire un conto in Grecia per evitare eventuali commissioni nelle transazioni internazionali.

Purtroppo non è possibile aprire un conto bancario online con le banche greche: dovrai recarti di persona in banca con tutta la documentazione necessaria e firmare sul posto i documenti. Nella maggior parte dei casi potrai compilare la domanda online, ma questo è solo uno dei diversi documenti che dovrai consegnare di persona per completare la richiesta. Ricorda che le banche in Grecia aprono nei seguenti orari: dalle 8 del mattino alle 14 e solo nei giorni feriali, quindi potresti dover chiedere un permesso dal lavoro per portare a termine questa procedura.

Per aprire un conto bancario in Grecia, dovrai avere con te i seguenti documenti:

  • Il tuo passaporto
  • Il tuo numero AFM

Anche se questi due documenti dovrebbero essere sufficienti per procedere all'apertura di un conto bancario, alcune banche potrebbero richiederti ulteriori documenti, ad esempio:

  • Una bolletta recente
  • La tua ultima busta paga
  • Un estratto conto della tua banca attuale
  • Un deposito minimo, che varia a seconda della banca ma si aggira generalmente sui 100-300 euro.

La procedura dovrebbe essere abbastanza semplice: dovrai recarti in banca e consegnare tutta la documentazione, firmando i documenti richiesti. Ti daranno poi il tuo nuovo numero di conto, dove potrai effettuare il bonifico dell'importo minimo richiesto e, dopo alcuni giorni, riceverai la tua carta di debito via posta.

Per capire quale banca si adatti meglio alle tue esigenze assicurati di controllare bene le spese associate a ciascun conto: le banche greche di norma addebitano una commissione di apertura che può essere mensile o annuale (leggi le scritte in piccolo e chiedi di chiarire bene questo aspetto); inoltre è probabile che tu debba pagare delle commissioni per prelevare da qualsiasi sportello che non rientri nel circuito della tua banca. Come abbiamo già detto, assicurati di avere sempre una piccola somma con te: in Grecia è ancora preferibile utilizzare i contanti per la maggior parte degli acquisti quotidiani, perciò ci sono alcuni negozi e ristoranti che non accettano il pagamento con carta.

In sintesi ti consigliamo di informarti sulle varie banche, controllare le opzioni a tua disposizione e poi verificare bene quali sono i documenti richiesti dalla banca in cui vuoi aprire il tuo conto bancario greco. Le banche greche più conosciute sono Alpha Bank, Piraeus Bank, Eurobank e la National Bank of Greece. Ti raccomandiamo infine di chiedere consiglio o confrontarti con altri expat, con i tuoi colleghi e i tuoi datori di lavoro prima di scegliere la tua prossima banca.

 

Perché trasferirsi in Grecia?

Stai pensando di cambiare completamente la tua vita e stabilirti su una pittoresca isoletta, da cui lavorare godendoti pause di relax mentre ammiri le acque turchesi? O vuoi stabilirti nella metropolitana e cosmopolita Atene, immergendoti nella storia e nella cultura millenaria di questa caotica città? In entrambi i casi, in Grecia potrai goderti lunghe giornate di sole tra l'incredibile mix di una lenta vita mediterranea e il caos organizzato caratteristico della Repubblica Ellenica. Se tutto questo non fosse abbastanza, il popolo greco è uno dei più amichevoli e simpatici d'Europa e la loro capacità di amare la vita anche nei momenti più difficili ti conquisterà.

La Grecia di oggi è in una fase di ripresa dalla crisi finanziaria e promuove lo sviluppo economico, offrendo opportunità agli expat e ai potenziali imprenditori che vogliono trasferirsi nelle sue meravigliose terre. Con un mercato del lavoro incentrato sul turismo, sull'innovazione digitale e sullo sviluppo, la Grecia accoglie sempre più talenti dall'estero sia per lavori fissi che stagionali.

Se vuoi cominciare una nuova vita nella bellissima Repubblica Ellenica, non perdere tempo: dai subito un'occhiata alle offerte di lavoro in Grecia che ti proponiamo qui su Workwide!

Olimpo

Monte Olimpo, la casa degli dei dell'Olimpo.